Home / News

Consigli pulizia vetri

  • Riempire il secchio per circa la metà o un po ‘meno con acqua fredda.L’acqua calda evapora troppo velocemente. Metti un paio di schizzi di detersivo in acqua, o come io preferisco, applica il detergente direttamente sul vello.
  • Strofinare il vello umido sulla finestra.Sfregate con energia per assicurarsi che tutto lo sporco venga rimosso. Questo è il momento in cui possiamo utilizzare il raschietto, assicurarsi di passare solo la lama in avanti, cioè non raschiare indietro questo potrebbe trascinare la sporcizia,cemento ecc.. causando graffi.

  • Ora prendiamo il tergivetro, afferriamo la maniglia con la mano destra e con il pollice a metà strada tra la parte superiore e quella laterale. Quando lo si appoggia sul vetro, è necessario farlo con la giusta angolazione.
    Per capirci meglio, avendo come superficie piana il vetro, dobbiamo formare un angolo di circa 45° e cercare di mantenere quest’ angolo per il passo successivo.
    E’ necessario dare la giusta pressione al tergivetro, troppo leggero non riuscirà a tergere tutta l’acqua,viceversa , con troppa pressione sarà difficile muoverlo. Cercate di mantenere una pressione costante per tutto il tempo.
  • Partite in alto a sinistra e a serpente scendete fino in fondo alla finestra. Assicuratevi di andare a destra verso i bordi. Con un po ‘di pratica, sarete in grado di pulire il vetro senza lasciare quelle fastidiose striature.
  • E ‘quasi impossibile tergere una finestra senza dover pulire i bordi. Ecco dove il panno in microfibra entra in gioco, utilissimo per sbarazzarsi di quei segni d’acqua sul vetro. Quando è troppo sporco lo si può mettere in lavatrice. E’ buona prassi portarne con se almeno un paio, o qualcuno in più a seconda delle necessità e del lavoro da svolgere. Suggerimento è utilissimo portare con se anche un panno asciutto tipo daino o addirittura un asciugamano per poter rimuovere le gocce d’acqua in corrispondenza dei davanzali o dei pavimenti.
  • Se ci sono altre macchie di sporco, quali segni di insetti o impronte digitali che non sono venute via, strofinate con una parte pulita del panno in microfibra, o ricominciate col vello.

Questo è quanto, l’esperienza e la pratica faranno il resto.